giovedì 5 gennaio 2012

Un primo dell'anno...SPUMEGGIANTE!!!

Non so se s'è inteso il mio tono alla Jim Carrey in The Mask nella sua dolce abitudine di esprimere la sua gioia e vitalità urlando a destra ed a manca "SPUMEGGAINTE!!!"...vabbè detto ciò, voi voglio oggi narrare del mio Capodanno 2012. Sì lo so sono banale: passano le feste ed io mi metto a raccontare solo di ciò che ho fatto/cucinato durante le feste; se tuttavia anche voi (forse in effetti qualcuno l'ha fatto) è stato a cucinare per un paio di giorni nell'occasione appunto di queste festività, è quasi impossibile non raccontare delle proprie prodezze...

Ebbene quest'anno il capodanno s'è fatto nella mia maison, e le opzioni erano due: fare ognuno qualcosa e portarla alla cena, o (come dubitare) fare una colletta e lasciare a me il piacevole onere della cucina. Ed ecco dunque che mi sono messa un paio di giorni ai fornelli per sfornare qualche pseudo prelibatezza. Ecco il menù:

Menù

Antipasti
Bruschette con stracchino e dadolata di peperoni in agrodolce
Bruschette con crema di tonno maionese e capperi
Tranci di pizza ripieni
Torta di erbette e feta

Primi
Pasta fredda ai pomodorini, mozzarella e basilico
Cous cous con caponata di verdure

Secondo
Verdure gratin al forno

Dolci
Torta cacao ed amaretti
Pandoro ripieno di crema al cioccolato con colata di cioccolato fuso e smarties

Gli antipasti sono molto semplici: prendete dell'ottimo pane di lariano, abbruscatelo poco prima di servirlo. Sulla prima metà spalmate fettine sottili di stracchino e versate una cucchiaiata di dadolata di peperoni. Come si fa la dadolata di peperoni? In una padella anti-aderente far sfrigolare a fuoco basso uno scalogno tritato in olio evo, aggiungete due peperoni tagliati a dadini, condite e lasciate rosolare con un paio di cucchiai di zucchero di canna grezzo (demerara). Far saltare e lasciar freddare.
Sulla seconda metà delle bruscette spalmate una crema semplicissima ottenuta frullando 3 cucchiai di maionese con una scatoletta di tonno e 4/5 capperi.


Per i tranci di pizza: comprate una teglia di pizza bianca, tagliatela in piccoli tranci e farcitela con varie cose. Io personalmente ho prediletto quattro ripieni: prosciutto e mozzarella, mortadella, frittata di zucchine e stracchino e rucola (stracchino e rucola era davvero sublime!!!).


Infine la torta di ebette e fetta: lessate vagamente delle cime di rapa (o della cicoria o altra erba di campo), e una volta scolate ripassatele in padella con aglio olio e peperoncino abbondante. A parte stendete una sfoglia di pasta briseè, mettetela su uno stampo, bucatene la base con i rebbi di una forchetta ed andate ad infornare a 180° per 10 min coperta da carta forno e legumi secchi. Una volta sfornata farcite con la verdura ripassata e ricoprite di tocchetti di feta fresca. Infornate per latri 10/15 min e lasciate freddare prima di servire.


Anche le paste erano davvero banali: per la prima (pasta fredda ai pomodorini, mozzarella e basilico) lessate nel tempo di cottura 1 kg di pennette (eravamo in 15 quindi 1 kg ci serviva tutto), appena scolate le andrete a versate in una ciotola capiente, le condirete con abbondante olio evo ed andrete subito a condire con basilico e mozzarella. Una volta freddata un po' andrete anche ad aggiungere pachino spaccati e lasciate riposare coperta fino al servizio.






Per il cous cous preparate un'abbondante caponata: in una pentola far soffriggere un paio di scalogni a fette in olio evo, aggiungete patate, melanzane, zucchine e peperoni a tocchi e lasciate cuocere coperti una decina di minuti; condite con sale, curry e paprika forte e lasciate saltare scoperti un'altra decina di minuti. A parte preparate il cous cous (seguite le istruzioni sulla scatola) ed infine unite cous cous e caponata quando sono ancora caldi, aggiungete abbondanti foglie di basilico e lasciate riposare coperto.




Verdure gratin al forno: tagliate a listarelle zucchine e peperoni, ed a fette sottili patate e cipolle bianche. Posate su una teglia ricoperta di carta forno, condire con olio e sale grosso e pan grattato abbondante (se volete anche un pizzico di peperoncino). Infornate in forno già caldo intorno ai 200° e lasciate cuocere 15 min. Gli ultimi 5/10 min accendete anche il grill e lasciate sfrigolare girando le verduere di tanto in tanto. Servite tiepide.



Adesso il pezzo forte:
Torta Cacao ed Amaretti

Ingredienti:
- 125 g amaretti
- 3 uova
- 100 g farina 00
- 100 g zucchero a velo
- 100 g burro
- 2 cucchiai cacao amaro
- 1 pizzico di sale

Preparazione:
Una volta portato a temperatura ambiente il burro, lavorarlo a crema con lo zucchero a velo, ed aggiungete i tuorli della uova. Aggiungete, una volta amalgamato il composto, lo zucchero a velo, il cacao e la farina setacciata col lievito. Aggiungete anche gli amaretti ben sbriciolati e di nuovo rendete il composto omogeneo. Adesso si montino a neve ben ferma con un pizzico di sale gli albumi delle uova ed aggiungerle al composto mescolando dal basso verso l'alto per non smontarle.

Imburrate ed infarinate uno stampo da circa 22 cm di diametro e versate al suo interno il composto, livellate col dorso di un cucchiaio ed infornate a 180° per 30 min. Sfornate e lasciate freddare. Decorate con cacao e scaglie di cioccolata.

Infine per il pandoro agite nella seguente maniera: scartate un pandoro, tagliatelo in orizzontale in 4 parti e farcite con una crema pasticcera al cioccolato (che trovate qui); ricomponete il pandoro sfalzando le stelle. Sciogliete altro cioccolato con qualche goccia di latte ed ancora caldo andatelo a versate dalla cima del pandoro fino alla fine. Decorate con smarties.

  

Chiedo venia per le foto: non capisco che raptus sia capitato alle mie mani quella notte per creare questi obrobri...vi assicuro che non ero ubriaca...Comunque alla fine è stat davvero una piacevole serata: tranquilla, divertente, musicata, e con arrabbiature da giochi da tavola...ed ovviamente le immancabili stelline di capodanno ;D
Buon anno a tutti quanti!!!

2 ciliegine:

marifra79 on 21 gennaio 2012 00:18 ha detto...

Io quest'anno sono stata fortunata, ho pensato proprio a poco, c'è stato chi ha cucinato per me:-)) Però hai ragione, ricordo quando un paio di anni fa ho preparato tutto ma proprio tutto da sola, non facevo che parlare d'altro!! Complimenti è tutto troppo buono... un abbraccio

Croac on 22 gennaio 2012 19:25 ha detto...

Avevo già provato a fare un cenone completo per una ventina di persone completamente da sola e v'ero più o meno riuscita quindi ho deciso di farmi del male una seconda volta ;D
Grazie del commento, a presto!!! ><