lunedì 1 febbraio 2010

La mia prima vellutata


Ebbene, oggi a Roma la giornata è tersa, priva di nubi e con un cielo tanto, troppo azzurro...tuttavia fa un freddo canaglia che mi sta gelando le ossa. Finalmente mi sono decisa a comprare un paio di cipollone dorate, dato che in casa mia esistono solo cipolle rosse di tropea, e mi ritrovo con una scorta di verza non indifferente grazie alla cara nonnina, che in un modo o nell'altro mi pensa sempre.
Allora mi sono dedicata alla preparazione della mia prima vellutata così da poter partecipare al concorso di Timo e Maggiorana con:

Vellutata di Verza & Yogurt
(circa 190 kcal per porzione)

Ingredienti (per 1 porzione):
- 150 g verza (già lessata)
- 3 cucchiai di yogurt
- 1 cucchiaio d'olio
- 1 e 1/2 bicchiere d'acqua
- 1/2 cipolla dorata
- 1 carota
- timo
- noce moscata
- basilico
- sale & pepe

Preparazione:
Prendete una casseruola in cui metterete inizialmente 1/2 bicchiere d'acqua, il cucchiaio d'olio, la cipolla a tocchetti, e la carota a rondelle. Fate bollire.
Quando l'acqua si colora grazie alla cipolla aggiungete tutte le spezie e lasciate amalgamare a fiamma alta. Infine versate la verza ed il restante bicchiere d'acqua, aggiustate di sale, e lasciate bollire ancora 5 minuti girando con un mestolo di legno di tanto in tanto.
Infine, quando l'acqua si sarà un po' asciugata, spegnete il fuoco e frullate il tutto col frullatore ad immersione.
Servite calda in piatto fondo e se volete decorate con un filo di yogurt o olio a crudo; accompagnate con crostoni di pane abbrustolito.



NOTA: Personalmente avevo della verza già lessata, ma stasera riproporrò la ricetta alla family e la dovrò lessare nuovamente; in questo caso riempite per metà una pentola d'acqua e metteteci la cipolla e la carota e la verza tagliata a tocchetti (dopo aver eliminato il cuore che è duro). Salate e lasciate bollire finche non raggiungerà la morbidezza desiderata. Infine aggiungete nella pentola stessa i restanti ingredienti, e se ci dovesse essere troppa acqua toglietela con un mestolo (vi consiglio di conservarla temporaneamente in un pentolino perchè potreste averne bisogno nel caso si asciugasse troppo il composto); procedete infine come da copione.

Provate anche voi a patecipare al contest di Timo e Maggiorana, tanto la scadenza è a Marzo inoltrato, e suppongo che il freddo ci farà compagnia ancora per un bel po' di tempo:



2 ciliegine:

Alessia (Ale) on 2 febbraio 2010 19:59 ha detto...

Fa freddo anche qui... ha fatto capolino il sole ma sempre troppo freddo.... -3 oggi!
Grazie per aver partecipato alla raccolta. Mi piacciono un sacco le vellutate... ciao

Croac on 3 febbraio 2010 17:34 ha detto...

Carissima, grazie a te ho scoperto anche la mia di passione per le vellutate...ne ho altre due già pronte per essere postate, e arriveranno anche a te!!!
A presto XD